«novembre 2018»
lunmarmergiovensabdom
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293012
3456789

ItaliaBioNews

Cappelle di funghi porcini al cartoccio

I porcini devono essere annoverati tra i tesori del bosco.

  • 16 ottobre 2018
  • Autore: italiabio
  • Numero di visite: 425
  • 0 Commenti
Cappelle di funghi porcini al cartoccio

Tra le tante golosità autunnali troviamo anche i tesori del bosco, i funghi, una vera risorsa per chi ama la buona cucina. Sono tante le varietà che si possono portare in tavola, ma i porcini sono una vera prelibatezza, che rendono in qualsiasi modo vengano cucinati. I porcini sono regali di stagione, che bisogna acquistare o cercare solo nella stagione giusta. La loro dote principale è il profumo, dovuto a 38 diverse sostanze che permangono nella loro polpa anche dopo l'essicazione o la messa in conserva.

Molto gusto, poche calorie. In genere per preparare un contorno sono necessari 150-200 grammi di funghi freschi a porzione. Le dosi si dimezzano quando sono utilizzati per preparare una salsa o vengono proposti come accompagnamento di carni, uova e formaggi. I funghi contengono poche proteine, scarsi zuccheri, alcuni sali minerali come potassio, fosforo, rame, calcio, ferro. Così, oltre a essere gustosi, sono un ottimo alimento per chi segue una dieta ipocalorica, perché conferiscono notevole sapore alle preparazioni con pochissime calorie.
Molto gusto, poche calorie. In genere per preparare un contorno sono necessari 150-200 grammi di funghi freschi a porzione. Le dosi si dimezzano quando sono utilizzati per preparare una salsa o vengono proposti come accompagnamento di carni, uova e formaggi. I funghi contengono poche proteine, scarsi zuccheri, alcuni sali minerali come potassio, fosforo, rame, calcio, ferro. Così, oltre a essere gustosi, sono un ottimo alimento per chi segue una dieta ipocalorica, perché conferiscono notevole sapore alle preparazioni con pochissime calorie.

I funghi non andrebbero mai lavati prima di essere cucinati. Di norma si puliscono strofinandoli leggermente con un panno umido. 


Ingredienti

8 cappelle di funghi porcini
2 spicchi di aglio
foglioline di nepitella
4 cucchiai olio extravergine di oliva

sale e pepe q.b.

Preparazione
Accendete il forno a 180°. Scegliete dei funghi porcini che siano ancora belli compatti e preferibilmente piccoli e regolari. Dividete le cappelle dai gambi (che potrete friggere o trifolare o mettere a seccare) e pulitele con molta attenzione usando un panno bagnato. Preparate dei rettangoli di carta di alluminio di cucina e deponete sopra ognuno i funghi così conditi: 2 o 3 pezzettini di aglio tagliato in modo da poterlo incuneare nella polpa del fungo, foglioline di nepitella, sale abbondante (il fungo ne richiede più di quello che si pensa, non abbiate timore quindi di abbondare), pepe e olio extravergine di oliva, un cucchiaio abbondante per ogni cartoccio. Cercate di chiudere i cartocci il più ermeticamente possibile facendo in modo che le giunture siano in alto perché dovrete poi cuocerli immersi nell`acqua, la quale potrebbe filtrare attraverso i punti di saldatura dell`alluminio annacquando il tutto. Metteteli in una teglia al forno e aggiungete acqua (deve rimanere immersa solo metà dei cartocci), tenete il forno a 180°, dai 15 ai 20 minuti a seconda della dimensione delle cappelle. Servite in tavola appena tolti dal forno con ancora il cartoccio chiuso e lasciate che ognuno apra il suo perché il gran pregio di questo piatto sta nel profumo che sarà particolarmente intenso al momento in cui aprite l`involucro.

antipastocaldo
tipo cotturafiamma
tipo cucinaRegionale
per n. persone8
Print
Categorie: Alimentazione
Rate this article:
5.0