«luglio 2018»
lunmarmergiovensabdom
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345

ItaliaBioNews

Il porro

E' anche chiamato la "cipolla gentile"

  • 7 febbraio 2016
  • Autore: italiabio
  • Numero di visite: 514
  • 0 Commenti
Il porro

Disinfettante, anti anemico e digestivo, abbassa il colesterolo, irrobustisce le articolazioni e ringiovanisce la pelle: e dissolve la stanchezza d’inverno.
E' una delle produzioni disponibili durante la stagione invernale, il porro (Allium porrum) é un ortaggio appartenente alla famiglia delle Liliaceae e dal gusto molto simile a quello della cipolla, ma più delicato.
Si ritiene che in Italia sia stato importato dai territori celtici, dove veniva coltivato già tremila anni fa, ma era già conosciuto e utilizzato anche dagli  antichi Egiziani. Era molto diffuso già in epoca Romana e si narra che Nerone ne andasse particolarmente ghiotto, tanto che ne consumava quantità consistenti per avere sempre la voce squillante. Fu poi introdotto in Inghilterra dove, ben presto, divenne un piatto assai popolare. In Scozia il piatto nazionale è una minestra a base di porri. In America invece è poco noto. Il porro è un bulbo dall`aspetto lungo e cilindrico, composto da lamelle che terminano con una parte fogliare di colore verde chiaro, mentre alla base si presenta con un parte bianca, che è quella più interessante dal punto di vista gastronomico. Sul mercato si trova tutto l`anno, ma le varietà migliori si trovano da ottobre a maggio. Il consiglio è quello di preferire i porri piccoli e bianchi con le foglie colore verde brillante e, non appassite. Si conservano in frigorifero per qualche giorno, oppure nel freezer tagliati a fettine sottili o a pezzetti avendo l`accortezza di sbollentarli  prima.
Si può persino far seccare le foglie in forno e, conservate in barattoli di latta, serviranno per insaporire gustose minestre. Grazie ai suoi sali alcalini, il porro, risulta molto digeribile, diuretico e digestivo. Con le foglie pestate al mortaio si fanno miracolosi cataplasmi per curare punture di Insetti, foruncoli, piaghe. Prima di usarlo è bene lavarlo accuratamente per eliminarne Il terriccio. SI può consumare crudo, tagliato a rondelle per unirlo all`insalata mista, a cui conferisce  un sapore assai caratteristico. Con i porri si preparano delicate minestre, creme, torte salate e deliziose zuppe. Se sono freschissimi e di piccola pezzatura possono essere cucinati come gli asparagi, lessati e conditi con burro fuso e parmigiano o gratinati al forno cosparsi con una cremosa besciamella e serviti caldi. 

tipo cotturafiamma
tipo cucinaRegionale
Print
Categorie: Alimentazione
Rate this article:
5.0