«ottobre 2019»
lunmarmergiovensabdom
30123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031123
45678910

ItaliaBioNews

Concorso 3 Gocce d’Oro

CASTEL SAN PIETRO TERME 13 - 14 - 15 SETTEMBRE

  • 12 settembre 2019
  • Autore: italiabio
  • Numero di visite: 136
  • 0 Commenti
Concorso 3 Gocce d’Oro

MANIFESTAZIONI APISTICHE 2019 - CASTEL SAN PIETRO TERME 13 - 14 - 15 SETTEMBRE
CONCORSO TRE GOCCE D’ORO - GRANDI MIELI D’ITALIA 2019

Con l’esame di ben 1011 mieli sono partite le manifestazioni apistiche organizzate dall’Osservatorio Nazionale Miele 
Sono 16 le “Tre Gocce d’oro”, 148 le “Due Gocce d’oro” e 211  i mieli premiati con “Una Goccia d’oro”.

Il 13 e il 14 settembre si terranno i seminari di approfondimento sui temi specifici, domenica 15 la consegna delle gocce d’oro.

Nell’anno della grande crisi produttiva sono stati ben 1011 i mieli presentati al Concorso da parte di 440 Apicoltori. Tutte le regioni sono state rappresentate, quelle con il maggior numero di campioni sono state Lombardia e Puglia (112 campioni ciascuna), seguite da Piemonte (94 campioni), Sardegna (80 campioni), Emilia Romagna (77 campioni) e Sicilia (68 campioni).
Tra questi sono stati premiati 16 mieli con le “Tre Gocce d’oro”, 148 con le “Due Gocce d’oro” e 211  con “Una Goccia d’oro”.
Nell’ambito del concorso sono state istituite 5 sezioni speciali:
- “I mieli da apicoltura biologica”, già presente nell’edizione 2018 del concorso, vuole favorire le metodologie colturali più sostenibili e valorizzare i mieli biologici promuovendoli presso i consumatori. Sono 64 i produttori che hanno presentato 156 mieli in questa sezione;
- “I mieli slow”, avviata in collaborazione con  Slow Food Italia, la sezione vuole sottolineare il carattere identitario unico al mondo dei mieli italiani, e’ riservata ai mieli dei Presidi Slow Food. con  mieli di Alta Montagna Alpina, dell’Appennino Aquilano e dell’Ape Nera Sicula, per un totale di 40 campioni in concorso;
- “I grandi mieli di Sicilia” e “I grandi mieli di Puglia”, tali sezioni sono state realizzate in collaborazione con l’Associazione Regionale Apicoltori Siciliani (ARAS) e l’Associazione Regionale Apicoltori Pugliesi (ARAP) e sono riservate ai mieli prodotti all’interno dei rispettivi territori regionali. L’obiettivo è quello di contribuire, con la diffusione capillare del concorso, al monitoraggio ed al miglioramento della qualità dei mieli nei rispettivi territori. I campioni in concorso sono stati 68 per la sezione Sicilia e 96 per la sezione Puglia, un grande successo, considerando che si tratta della prima edizione.
- “I mille mieli, i millefiori” è finalizzata a far emergere la diversità dei mieli millefiori attraverso una gara che coinvolge anche il giudizio dei  consumatori. Attraverso le valutazioni analitiche e sensoriali del concorso, viene selezionato 1 miele millefiori per ognuna delle regioni italiane, quello con il punteggio più elevato. Per ognuno di questi mieli sarà raccolto il giudizio in termini di gusto da parte del grande pubblico. Questi numeri descrivono con concretezza l’efficace azione di monitoraggio e miglioramento della qualità dei mieli che l’Osservatorio svolge in Italia. I mieli sono già stati tutti analizzati dal punto di vista chimico-fisico e dell’analisi sensoriale per la quale sono stati impegnati 79 esperti iscritti all’albo, riuniti in 16 giurie coordinate da Lucia Piana.

La pubblicazione dei dati e la consegna dei riconoscimenti si svolgeranno domenica 15 settembre a Castel San Pietro Terme con un evento pubblico condotto da Patrizio Roversi.
Con l’occasione sarà presentata la guida TRE GOCCE D’ORO 2019 in versione cartacea e on line e la relativa applicazione scaricabile gratuitamente per smartphone e tablet con la quale i consumatori possono raggiungere i mieli premiati, conoscere i produttori e molte altre curiosità

SEMINARI ED INCONTRI
Venerdì 13 e sabato 14 settembre è prevista un’intensa attività seminariale sui temi apistici di più stretta attualità, affrontati sia dal punto di vista tecnico-scientifico che su quello politico-istituzionale.
Apre le danze il 13 settembre al Teatro Cassero l’incontro “RIFORMA DELLA PAC E APICOLTURA – APPROVAZIONE E APPLICAZIONE  DELLA DIRETTIVA “PRATICHE COMMERCIALI SLEALI”“ al quale tra gli altri parteciperà l’On Paolo de Castro, che ha svolto un ruolo importante sulla Direttiva in questione, quale Vicepresidente della Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo, ruolo che continua ad assicurare con i nuovi incarichi assunti nel nuovo mandato.

Nel pomeriggio dalle 15.30 l’attenzione sarà rivolta alle “CRITICITÀ PRODUTTIVE E DI MERCATO DELL’APICOLTURA ITALIANA, ANALISI DEI FENOMENI E PROPOSTE DI LAVORO”. Il seminario verterà sulla mancata produzione per il ripetersi di fenomeni meteo avversi e prolungati, dell’andamento negativo del mercato per la concorrenza dei mieli a basso prezzo e di altri problemi del settore. Non mancheranno le analisi dell’Osservatorio e alcune proposte di lavoro per il sostegno dell’impresa apistica e la gestione del rischio.

Infine sabato 14 settembre dalle 14:30 sempre al Teatro Cassero, l’incontro “QUALITA’ ED IDENTITA’ DEI MIELI ITALIANI, UN PATRIMONIO!UNICO AL MONDO”. Dalla campagna di analisi e valutazione condotta nell’ambito del Concorso Nazionale “Tre Gocce d’Oro” con la partecipazione di oltre 1000 mieli provenienti da tutta Italia, emerge un patrimonio di eccellenze sul piano del gusto, della naturalità e della salubrità: occorre valorizzare il più possibile questo patrimonio.
Per ulteriori informazioni è possibile scaricare il programma completo sul sito ww.informamiele.it


Print